Un tranquillo buffet di quasi estate!!

IMG_3026Anche se ufficialmente il primo giorno d’estate sarà il prossimo 21 giugno, considerando i 35 gradi di oggi credo che non sia il caso di fare i pignoli. Quando comincia il caldo, oltre a prepararci alla prova costume, – a cui sarebbe meglio pensare tutto l’anno oppure MAI- dobbiamo anche trovare nuovi piatti da cucinare nelle normali serate estive oppure, come nel mio caso, quando ci sono ospiti a cena.

Infatti, giusto poco fa, mio marito mi ha ricordato che sabato ci sarà la finale di Champions League… Inutile precisare che la prima cosa che ho pensato è stata: “chi se ne frega, perché me lo sta dicendo?”, poi ho dovuto ricordarmi che stavo parlando con un uomo che, per natura e passione, è inevitabilmente interessato a certi eventi – un po’ come noi che da settimane non facciamo altro che parlare dell’ultima puntata di Grey’s anatomy- :( . Comunque, ovviamente  lui preferirebbe vedere la partita a casa con i suoi amici, tutti uomini, liberi di dare sfogo alla loro parte più rozza e… informale – se così si può definire. Purtroppo però, in questa occasione, non potrà nascondermi nell’armadio e nemmeno appiopparmi a qualche amica, ma per sua immensa gioia presenzierò alla rozzissima serata, nella speranza di poter ospitare anche qualche educatissima fanciulla che mi sostenga nei momenti difficili. Considerando, inoltre, che ogni buon matrimonio è fatto di compromessi e, soprattutto, che vederli sbrodolare una pizza d’asporto sul mio divano bianco sarebbe veramente troppo, mi sono offerta “volontaria” per sfamare lui e l’esercito di Unni che si presenterà a casa nostra. PROBLEMA, cosa posso preparare di:

  • fresco ed estivo (la lasagna e la polenta direi che non si possono proprio proporre);
  • comodo da mangiare per individui di sesso maschile che guardano una partita vagando tra il divano e il salotto;
  • non troppo impegnativo, che possa essere preparato anche qualche ora prima per evitare, in primis, di ritrovarmi bloccata a casa tutto il pomeriggio e, soprattutto, di non dover spignattare mentre gli Unni sono spaparanzati sul divano a vedere la partita.

11419762_10153358970574591_2124983997_n

 

Sicuramente, per agevolare gli ospiti che potranno servirsi e portarsi il piatto davanti alla tv, sarà tutto rigorosamente a buffet. Inoltre, per evitare bicchieri di plastica, utilizzerò birre e bibite analcoliche in bottiglietta che terrò fresche in un secchio con il ghiaccio, mentre per il vino userò i bicchieri di vetro… il vino non può proprio essere servito nella plastica.

Per quanto riguarda il cibo, sicuramente proporrò degli intramontabili taglieri di salumi e formaggi poi, unendo qualche mia idea con ricette già provate in passato e un pizzico di sperimentazione credo proprio che questo sarà il menù:

 

Tzatziki

400 g di Yogurt greco (se volete una versione light usate lo Yogurt magro, l’importante è che sia denso)
4 spicchi d’aglio (io non lo metto, però la ricetta originale lo prevede
1 Cetriolo
4 cucchiai di Olio extravergine di Oliva
3 rametti di aneto
Sale Q.B.
2 cucchiai di aceto bianco
Al posto dell’aneto, se lo trovate e vi piace, potete usare il coriandolo fresco.
Prima di tutto lavate e grattugiate il cetriolo (con tutta la buccia) molto grossolanamente sul lato grosso della grattugia: ponetelo in un colino contenuto in una ciotola e fate scolare l'acqua di vegetazione per almeno 1 ora . Trascorso il tempo necessario strizzate il cetriolo con il dorso di un cucchiaio .
Se utilizzate l’aglio, come richiede la ricetta originale, tritatelo finemente magari passandolo nel frullatore o pestandolo in un mortaio per ricavarne proprio una crema di aglio che mischierete allo yogurt ed ai cetrioli.
A questo punto versate alternatamente l'olio e l'aceto mescolando il tutto con una frusta o un cucchiaio. Per finire aggiustate di sale e aggiungete l'aneto tritato (o il coriandolo fresco).
Disponete il tutto in una ciotola di portata e tenetelo in frigo fino al momento di servirlo.
Questa salsa può essere accostata a piatti di carne, pesce o verdure. Io lo servirò con delle verdure tagliate a tronchetti tipo pinzimonio.

Gazpacho all’avocado

800 grammi di pomodori
3 avocado ben maturi
1 peperone verde
½ cetriolo
½ cipolla rossa
100 grammi di olio extravergine
1 fetta di pane spezzettata
3 cucchiai di aceto
2 spicchi d'aglio (io non li metto)
Foglie di coriandolo fresco
Sale e pepe
Frullate tutti gli ingredienti e lasciate raffreddare il gazpacho un frigorifero per almeno 2 ore prima di servire. Inoltre, è possibile tenere da parte delle fettine o dei cubetti di avocado per decorare i piatti. Per il condimento del gazpacho si aggiungono foglie di coriandolo fresco.

 

Rotolo di frittata con feta e fiori di zucca (ricetta de “La cucina italiana” n.5 Maggio 2015).

400 g di erbette
200 g di crescione
150 g di feta
100 g di fiori di zucca
9 uova
grana, olio extravergine di oliva, aceto balsamico, sale e pepe
Mondate le erbette, lavatele e scottatele in acqua bollente salata per 2 minuti. Scolatele, strizzatele e saltatele in padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio sbucciato per 2/3 minuti. Lasciatele raffreddare, strizzatele e sminuzzatele finemente su un tagliere con il coltello. Sbattete le uova, conditele con sale e pepe e aggiungetevi le erbette e 2 cucchiai di grana grattugiato. Ungete di olio una placca e foderatela con carta da forno. Ungete anche la carta con l’olio e versatevi il composto di uova. Livellatelo battendo la placca sul piano. Infornate la frittata a 200 gradi per 8 minuti. Sfornatela e fatela raffreddare
Farcitela con la feta sbriciolata e i fiori di zucca aperti. Arrotolate la frittata e rimettetela in forno per altri 6/8 minuti.
Tagliate il rotolo a fette e servitele con il crescione condito con sale , olio e aceto balsamico.

 

Insalata di Quinoa

200 gr di quinoa
4 pomodori verdi
6 pomodori datterini
4 pomodori gialli
un mazzo di menta
1 melanzana
1 limone
Fate lessare la quinoa in abbondante acqua salata per circa 10 minuti (controllate il tempo preciso di cottura sulla confezione). Quando sarà cotta scolatela sotto acqua fredda. Tagliate la melanzana a dadini molto piccoli e fateli cuocere in un padella per con un filo di olio, sale e pepe. Lasciate che si raffreddi tutto e nel frattempo tagliate a fettine le tre diverse qualità di pomodori e tritate finemente la menta. In un’ampia ciotola versate tutti gli ingredienti e condite con un cucchiaio di olio di oliva e una spruzzata di limone. Questo piatto è un primo molto gustoso, una buona alternativa a pasta, farro, riso e cous cosus, inoltre è adatto anche per vegetariani e celiaci.

menuestate

Tutte le ricette sono per 6 persone.

 

Nella piena consapevolezza che loro preferirebbero la pizza, non mi resta che fregarmene e andare a fare la spesa.

Buon Week End a tutti!