PRONTI, PARTENZA … VIA!

11149117_10153259696089591_1338005446_nEbbene sì, dopo lunga attesa, polemiche e tante supposizioni, domani, venerdì 1 maggio 2015, #Expo aprirà i battenti.

Noi, milanesi da generazioni, stiamo vivendo questa esperienza osservando con occhi curiosi, tentando di assaporarne ogni aspetto, consapevoli della grande fortuna di essere qui, ora.

Possiamo dirlo, questa città ha sonnecchiato negli ultimi vent’ anni, si è lasciata avvolgere dal torpore di un’era di crisi, si è rotolata nella vecchia gloria accontentandosi di essere ancora capitale di qualche cosa – non si sa bene di cosa.

Milano si è chiusa in se stessa, i milanesi si sono nascosti e i non milanesi l’hanno usata, come è giusto che fosse, e poi abbandonata.

Troppo grigia, troppo fredda, troppo ferma.

Ma cari miei, mi sa proprio che è stata solo una lunga pausa di riflessione. Domani questa grigia città tenta la rinascita, si gioca tutte le sue carte, nel bene e nel male, prova a ripartire verso il mondo, perché anche se  apparentemente sarà il mondo a venire da noi, in realtà, saranno i visitatori che, al loro ritorno, porteranno con sè un pezzo di noi e di ciò che saremo stati in grado di trasmettere.

11164099_10153259693489591_675806072_n11178612_10153259693274591_721468180_nDomani, quindi, si riaccendono i riflettori, certo, le polemiche sono state tante: lavori non conclusi, strutture ricettive esose, qualche buco  qua e là ecc. ma la verità è che si respira un’aria nuova, vitale che non riguarda solo le infinite cose da fare, gli eventi ed i locali alla moda, ma un vero e proprio risveglio che sa di primavera.

Guardiamo questa città veramente, osserviamola, capiamola… la bellezza sta anche in un bel sorriso e oggi Milano sorride.

Quindi: Attenzione gente, la città si è svegliata ed ha aperto le sue porte al mondo, accogliamolo e godiamo di questa splendida esperienza in modo che, quando i padiglioni verranno smontati, quando il traffico sarà tornato alla normalità e tutti se ne andranno a noi rimangano gli strumenti per proiettarci realmente verso il  futuro.

 

Buona Expo 2015!